formazione

FIABA assegna grande importanza alle attività di formazione rivolte a docenti e studenti delle scuole di ogni ordine e grado sul tema della rimozione degli ostacoli fisici, mentali e culturali.

Attraverso iniziative di formazione, mirate e diffuse su tutto il Territorio nazionale, FIABA si fa portavoce d’eccellenza dei dettami Costituzionali, favorendo il pieno sviluppo della persona e riconoscendo ad ogni cittadino condizioni di pari dignità e uguaglianza.

L’educazione dei giovani allievi e la formazione dei docenti diventano allora prioritarie per promuovere la conoscenza e l’accettazione delle diversità, condizioni indispensabili per la costruzione di una società futura, aperta e fruibile da tutti.,

Le attività di formazione, da sempre al centro delle iniziative attuate da FIABA a partire dalla sua costituzione, prevedono il più ampio e motivato coinvolgimento del settore scolastico.

Le iniziative concrete hanno come obiettivo quello di sensibilizzare gli studenti e i docenti all’adozione di pratiche inclusive volte a rimuovere, sul nascere, qualsiasi tentativo di confinare il diverso ai margini della vita sociale e lavorativa del presente e degli anni a venire.

Formati a partire dalle fasi iniziali del percorso di studio e aggiornati in itinere, i docenti assumono oggi l’importantissimo ruolo di facilitatori, chiamati a dare risposte concrete per la creazione di una scuola inclusiva e coraggiosa, aperta e innovativa nei riguardi di tutte le diversità presenti.

Più volte in campo con proposte operative, il Dipartimento Scuola di FIABA partecipa all’attuale dibattito politico e culturale, che ha per oggetto la ridefinizione del ruolo dell’insegnante di sostegno, ed insiste sulla necessità di abbattere le differenze tra docenti, tutti ugualmente preparati e formati alla didattica inclusiva.

La formazione ai docenti, attualmente offerta da FIABA attraverso il suo Dipartimento Scuola, si avvale di figure professionali di comprovata esperienza nel campo scolastico, esperti di legislazione, di mediazione culturale e di dialogo interreligioso, docenti universitari e comunicatori.

Grazie ad un Protocollo d’Intesa, firmato la prima volta da FIABA e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) nell’anno 2003, poi rinnovato nel 2007, 2010 ed infine siglato, per il periodo in corso, il 24 luglio 2014, è stato sin qui possibile attuare iniziative congiunte, di interesse nazionale e di elevato spessore formativo e culturale.

Nell’ambito del Protocollo d’intesa sopra citato, FIABA promuove iniziative di formazione sul tema delle barriere architettoniche e favorisce l’attuazione della figura dell’insegnante globale, per realizzare integrazione piena e sostenere la crescita interculturale degli studenti.

FIABA promuove inoltre l’attiva partecipazione degli insegnanti ai programmi d’intervento, al fine di creare una rete di esperti atti a realizzare una sensibilizzazione diffusa tra gli studenti, attraverso modelli articolati e multidisciplinari.

Ad oggi, in collaborazione con il MIUR, sono stati indetti quattro concorsi nazionali rivolti agli studenti e ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado sui temi dell’abbattimento delle barriere architettoniche, sociali e culturali:

I edizione (A.S. 2004/2005): La conoscenza della diversità elimina la paura della differenza.

II edizione (A.S. 2008/2009): Un mondo senza barriere: come costruirlo?

III edizione (A.S. 2011/2012): Il futuro nella nostra mente.

IV edizione (A.S. 2015/2016): I colori della diversità umana.

Sono state inoltre intraprese iniziative d’individuazione delle eccellenze tra gli studenti delle Scuole Secondarie Superiori (Concorso ‘I futuri geometri progettano l’accessibilità) che hanno proposto, lungo tre edizioni consecutive, le migliori soluzioni tecniche e innovative per favorire la fruibilità degli ambienti scolastici e delle aree cittadine destinate ad attività socio-culturali, artistiche e sportivo-ludiche.

Tutte le attività info-formative svolte, convegni nazionali e iniziative nelle scuole, hanno sin qui avuto l’obiettivo di diffondere, presso i docenti delle scuole italiane di ogni ordine e grado, i principi che sottendono la didattica inclusiva e la cultura della conoscenza e dell’accettazione di tutte le diversità.

Per l’A.S. 2015/2016 l’attività di formazione prevista dal Dipartimento Scuola sarà orientata in direzione dei cambiamenti normativi derivanti dalla recente approvazione del ddl di Riforma della Scuola, con particolare riferimento all’aspetto inclusivo e all’iter formativo dei docenti.

Il dialogo interreligioso e la mediazione culturale saranno oggetto di approfondimento, ipotesi, insieme al tema dell’inclusione e del confronto interculturale e riguarderanno, ancora una volta, i docenti dei diversi ordini di studio.