Inclusione, la scelta di Vita di Samuele Bosco

Pubblicato il Pubblicato in blog, Uncategorized

La Giornata Internazionale della disabilità e il recente anniversario della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità sono stati preziosi momenti di riflessione, da rinnovare tutti i giorni dell’anno, per affrontare il tema sempre attuale dell’inclusione nei settori chiave della vita sociale, scolastica, economica e lavorativa del nostro Paese.

La promozione e la tutela dei Diritti Umani, da non relegare ad entusiastiche dichiarazioni pubbliche, necessarie per mantenere alta l’attenzione, necessitano di azioni concrete e frequenti interventi di disseminazione sociale.

Raccontare l’esperienza personale e indicare la via prescelta per superare gli ostacoli oggettivi, dopo un improvviso evento traumatico, sono dunque occasioni importanti per andare oltre le resistenze mentali e affrontare la disabilità con forza, seppure talvolta accompagnati da momenti di fragilità e di sconforto.

Ecco quanto avvenuto giovedì 3 dicembre in videoconferenza, nei canali social di Astigov, sul tema dell’inclusione in occasione della Giornata Nazionale della Disabilità. L’incontro, il primo di una costituenda rubrica quindicinale con il Patrocinio di FIABA, è stato curato dalla vice presidente e consigliera della Provincia di Asti Francesca Ragusa e da Samuele Bosco, vice presidente, con Chiara Cerrato, della Commissione Provinciale per le Pari Opportunità di Asti.

Samuele Bosco, già vittima giovanissima di un grave incidente automobilistico, ha raccontato di sé e del suo lento percorso di rinascita, in sostanza si è trattato di testimoniare in diretta il ritorno alla Vita intesa nella sua più ampia accezione. L’opportunità scaturita dal problema vissuto ha consentito al giovane Samuele, nella sua nuova condizione di persona con disabilità, di terminare gli studi universitari forzatamente interrotti, iniziare a lavorare e dedicare il suo tempo per sostenere progetti inclusivi indirizzati ai giovani.

Amico e collaboratore del Dipartimento Scuola e Messaggero FIABA per il Piemonte Orientale, Samuele Bosco è di recente intervenuto sul palco di Piazza Colonna in occasione del FIABADAY 2020, tradizionale  Giornata Nazionale di sensibilizzazione a favore dell’abbattimento delle barriere fisiche e culturali, organizzata in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

La sua esperienza personale, il suo impegno nelle Istituzioni locali e il suo sostegno alle studentesse e agli studenti con disabilità e alle attività inclusive dell’ISS ‘Leardi’ di Casale Monferrato hanno raccolto l’approvazione del pubblico presente. Giovane testimone del suo tempo, Samuele è stato il promotore di numerose iniziative concrete a favore dei giovani della sua città. Ha organizzato dibattiti sulla sicurezza stradale e affrontato con loro tematiche importanti, la legalità, la conoscenza e il rispetto delle diversità presenti a scuola e nella società.

Il racconto di Samuele, caratterizzato da spontaneità e disarmante semplicità, ha colpito nel segno trasmettendo in rete la forza risolutiva necessaria per lasciarsi dietro le spalle l’evento traumatico subìto e per affermare la volontà di impegnarsi concretamente nel difendere i valori essenziali dell’inclusione.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *