Gli alunni con Bisogni Educativi Speciali e la didattica per tutti

Pubblicato il Pubblicato in articoli - attività di formazione, blog, Uncategorized

La modalità intensiva weekend adottata per il corso di formazione ‘Da BES a Best’, organizzato da FIABA onlus con il concorso di Società Umanitaria Roma e Asp ‘Semi di Futuro’, ha convogliato l’attenzione dei docenti sulla necessità di individuare e valorizzare le competenze distintive di ciascun alunno, solitamente collocate sullo sfondo del deficit e dell’inadeguatezza.

Sempre in primo piano tra le aule scolastiche, il disagio e l’autostima da rinforzare agiscono con i loro effetti negativi sulla psicologia individuale e sul contesto relazionale e sociale degli alunni stessi rendendo talvolta inefficaci i più comuni strumenti d’intervento.

Ecco che la certificazione, la dispensazione e la compensazione, obblighi previsti dalle normative ministeriali, non ottengono il risultato sperato sul piano didattico e formativo ma, ancor più grave, non concorrono a migliorare l’autostima e le motivazioni allo studio.

Di grande interesse per i docenti delle scuole di ogni ordine e grado, le tematiche affrontate durante lo svolgimento del corso hanno contribuito allo sviluppo e alla diffusione di una proposta educativa vantaggiosa per l’insieme degli alunni che frequentano le aule. L’educazione per tutti parte infatti dal presupposto che la totalità degli alunni apprenda e raggiunga il massimo della crescita tenendo presente differenze, metodologie e risposte didattiche in grado di consentire il soddisfacimento degli obiettivi individuali di apprendimento.

Seguendo le linee tracciate dal progetto pedagogico di Rudolf Steiner, unite all’osservazione dello sviluppo antropologico del bambino dall’età prescolare alla pubertà e all’adolescenza, le corsiste hanno individuato la via migliore per affrontare i Bisogni Educativi Speciali (BES), il ritardo evolutivo e i disturbi dell’apprendimento.

L’aspetto innovativo proposto dal corso ha previsto lezioni frontali ed esperienze pratiche di gruppo unite a momenti di confronto e dialogo, laboratori artistici e manuali con attività pratiche di interazione associate ad esercizi di osservazione. Di grande efficacia, la modalità intensiva e le attività corali hanno permesso la creazione di un gruppo coeso, disponibile all’ascolto, all’osservazione e alla rielaborazione personale delle esperienze svolte.

Il Dipartimento Scuola di FIABA ringrazia le corsiste che hanno aderito alla proposta formativa e si affianca a Società Umanitaria nell’esprimere plauso e soddisfazione per la sicura efficacia del messaggio educativo trasmesso.

Per leggere il programma completo clicca di seguito:

Programma Corso ‘Da BES a BEST’

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *