La somministrazione dei farmaci a scuola quale garanzia del diritto all’istruzione. Speranzina Ferraro su Tuttoscuola di ottobre

Pubblicato il Pubblicato in blog, Uncategorized

Speranzina Ferraro, esperta di processi formativi, già Dirigente MIUR e attuale componente del Comitato Tecnico Scientifico del Dipartimento Scuola di FIABA affronta su ‘TuttoScuola’ di ottobre il tema tanto delicato quanto importante della somministrazione dei farmaci a scuola quale garanzia del diritto all’istruzione per ciascun allievo.

Nel suo ‘pezzo’, integralmente riportato in calce, la professoressa Ferraro analizza attentamente il contesto e segnala che i bisogni manifestati dagli studenti nelle nostre scuole sono tali e tanti da richiedere la massima attenzione nonché l’impegno degli operatori scolastici per rimuovere ogni ostacolo che impedisce il normale e positivo sviluppo psico-fisico e cognitivo di ciascuno.

L’inizio recente dell’anno scolastico ha visto intensificarsi gli episodi di cronaca che riportano i frequenti disagi che molti genitori devono affrontare in solitudine pur di garantire la frequenza scolastica in sicurezza dei loro figli. Il più delle volte immunodepressi, affetti da rare e gravi forme di allergie e più frequenti malattie croniche quali diabete giovanile ed epilessia, gli alunni necessitano di interventi mirati e personalizzati affidati ad operatori scolastici adeguatamente formati.

Il tema della somministrazione dei farmaci a scuola – scrive Speranzina Ferraro su ‘TuttoScuola’ di ottobre – è divenuto negli ultimi dieci anni di proporzioni tali da imporsi all’attenzione delle istituzioni scolastiche e sanitarie, anche compromettendo il rapporto tra famiglie e scuola. Purtroppo, non potendo fare riferimento ad una normativa specifica, la soluzione dei vari casi è affidata ancora oggi alla buona volontà delle persone e delle istituzioni coinvolte caso per caso.

Con grafici esplicativi e riferimento a specifiche normative, già a partire dal 2002, la Professoressa Ferraro si sofferma sui dati storici riferiti alla somministrazione dei farmaci sia per ‘continuità terapeutica’ che ‘per emergenza’. Viene infine portata l’attenzione dei lettori su un modello d’intervento a garanzia dell’adeguata sensibilizzazione e informazione sia del personale scolastico che degli studenti, come previsto da specifiche Linee Guida.

Si ringrazia la Redazione di ‘TuttoScuola’ per aver messo a disposizione il testo e le immagini a corredo del presente articolo.

Clicca di sotto per leggere l’articolo integrale ‘La somministrazione dei farmaci a scuola quale garanzia del diritto all’istruzione’ su ‘TuttoScuola’ di ottobre 2018

S.Ferraro_La somministrazione dei farmaci a scuola quale garanzia del diritto all’istruzione-DEF

Inoltre, ancora su TuttoScuola di aprile 2018

Violenza nelle aule: addio educazione. Speranzina Ferraro del CTS Dipartimento Scuola di FIABA scrive su TuttoScuola di aprile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *