Cerimonia di premiazione del concorso scolastico “I futuri geometri progettano l’accessibilità” VI edizione

Pubblicato il Pubblicato in articoli - le scuole partecipano, blog, Uncategorized

La Sala del Tempio di Adriano, sita a Piazza di Pietra nella storica sede della Camera di Commercio di Roma, ha ospitato la Cerimonia di premiazione della VI edizione del Concorso Scolastico “I futuri geometri progettano l’accessibilità”.

Il concorso, anche quest’anno promosso da FIABA, dal Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati (CNGeGL) e dalla Cassa Italiana Previdenza e Assistenza Geometri (CIPAG), ha coinvolto n. 45 Istituti Tecnici per Geometri di tutta Italia per un totale di n. 29 progetti selezionati in tre diverse categorie: spazi urbani, edifici pubblici e scolastici e strutture per il tempo libero.

Tutti i progetti elaborati dagli studenti hanno necessariamente dovuto tener conto della normativa vigente in materia di accessibilità e delle Linee guida per la riprogettazione del costruito in ottica universal design. I lavori svolti, ben documentati durante la presentazione degli stessi, veicolano il concetto di accessibilità per tutti attraverso l’analisi del contesto e la metodica per il rilevamento delle criticità.

La concretezza dell’esperienza scolastica di progettazione deriva prima di tutto dalla possibilità che le proposte elaborate possano in seguito essere messe a disposizione delle amministrazioni locali per migliorare la fruibilità del Territorio. Tale opportunità non mancherà anche in questa occasione di rappresentare un’inevitabile ricaduta didattica positiva sugli studenti, futuri progettisti sul campo, unita alla consapevolezza di sperimentare concretamente il futuro lavoro.

Moderata dal giornalista Mario Finelli, la giornata è stata arricchita dalla presenza dell’ex Ministro del Lavoro Cesare Damiano, dal Consigliere di Cassa Italiana Previdenza e Assistenza Geometri Ilario Tesio, dalla Responsabile della sede di Roma dell’UNI Alessandra Pasetti, dal Presidente di GEOWEB Marco Nardini, dall’Amministratore Unico della Vittorio Martini 1866 Barbara Borsari, dal Coordinatore del progetto “Città accessibili a tutti” e dal Generale Domenico Rossi, ormai ex sottosegretario alla Difesa.

Il Presidente di FIABA ha rivolto a tutti gli studenti presenti in Sala il suo saluto e ringraziamento per l’impegno progettuale svolto sotto la guida dei docenti degli istituti scolastici di appartenenza. L’attenzione all’abbattimento delle barriere architettoniche, da vedere non esclusivamente a favore della persona con disabilità, consente di spianare la strada culturale all’accettazione di tutte le differenze.

Il lavoro da svolgere, contro la storica distinzione che contrappone la disabilità alla ‘normalità’, deve essere pertanto finalizzato alla costruzione di un benessere diffuso, utile per tutta la popolazione e indispensabile per coloro che presentano disabilità motorie o sensoriali.

Istituti CAT premiati:

Sezione   Edifici pubblici e scolastici:

IIS “C. Cavour” di Vercelli e ITES “A. Bassi” di Lodi

Sezione – Spazi urbani:

IIS “Bianchi-Virginio” di Cuneo; ITS “L. Einaudi” di Correggio; ITET “Carducci-Galilei” di Fermo; ISISS “T. Guerra” di Novafeltria; ITET “Felice e Gregorio Fontana” di Rovereto

Sezione – Strutture per il tempo libero:

ITGC “F. Niccolini” di Volterra; ISIS “Romagnosi” di Erba; ITS “G.G. Marinoni” di Udine; IIS “V. Capirola” di Leno; ISISS “Righi-Nervi” di Santa Maria Capua Vetere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *